Europee: 5 domande a…

TB_GetUpItalia

Il sito Get Up Italia ha rivolto 5 domande ai candidati che si presentano alle prossime elezioni europee. I temi riguardano “Euro sì o Euro no”, politica estera, immigrazione, gestione dei fondi comunitari e governo dell’Unione. A questo link trovate le mie risposte.

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | Lascia un commento

Europee 2014

definitiva2 
È partita la mia campagna di raccolta fondi per la partecipazione alle prossime elezioni europee. Se come me credete che si possa far politica anche senza finanziamenti pubblici e condividete l’idea di un’Europa più libera, responsabile e inclusiva, potete aiutarmi a promuovere e diffondere l’iniziativa. E, se possibile, sostenerla 😉 A tutti i sostenitori, oltre che il mio più sincero ringraziamento, andrà anche un personale riconoscimento.
P.S.
Stiamo lavorando per aggiornare il sito e renderlo più coerente con il profilo comunicativo di questa (per me del tutto nuova) avventura politica. Dovremmo riuscire a metterlo online entro la fine di aprile. Stay Tuned

 

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento

Innesti Sociali si presenta a Roma presso la Presidenza del Consiglio

Immagine

Ci sarà anche Innesti Sociali tra le migliori idee di business e di policy che verranno presentate il prossimo 10 gennaio a Roma presso la Presidenza del Consiglio e che sono state selezionate nell’ambito dell’ultima edizione del concorso “La Tua Idea per il Paese” promosso dall’associazione ItaliaCamp.

Innesti Sociali è una neo costituita realtà non profit, la cui mission è di promuovere l’innovazione sociale e di favorire un rinnovamento della cultura della solidarietà sia a livello locale che nazionale. L’associazione, che ha sede a Padova ed è composta in prevalenza da under35, si occupa di Terzo Settore e di Responsabilità Sociale d’Impresa e si pone come obiettivo quello di  stimolare l’interesse per la costruzione del bene comune e di rendere attrattivo l’impegno pro bono al servizio della collettività (il volontariato) cercando di parlare a giovani e meno giovani con i codici contemporanei della novità, della leggerezza e del gioco.

E per tradurre questi concetti in azioni concrete, l’associazione porterà in Italia la prima edizione di Timeraiser, che verrà realizzata a Padova nella primavera del 2014. Che cos’è Timeraiser?! È un evento che permette di collegare persone a buone cause e buone cause a persone. Nello specifico, si tratta di un’asta su opere d’arte di giovani artisti emergenti, dove però le offerte non sono fatte in denaro ma in ore di tempo da dedicare a un’organizzazione  non profit. In pratica si organizza un evento a cui Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Che la nostra classe insegnante sia migliore della nostra classe dirigente?!?

Io non sono Zingales e non ho nessuna difficoltà ad ammettere che personalmente avrei trovato difficile anche oggi affrontare con sicurezza la traccia di maturità su “Stato, Mercato e Democrazia”. Anzi, andando a vedere tutti i temi proposti quest’anno dal Ministero per la prima prova di maturità, devo dire che mi sono parsi tutti estremamente interessanti e attuali, ma altrettanto difficili. Sia l’analisi del testo di Magris sul concetto di viaggio e frontiera, che il tema di ambito artistico letterario su individuo e società di massa –  con testi di Pasolini, Bodei e Montale – che quello di ambito scientifico, sul recente progresso delle neuroscienze e sui loro risvolti per l’umanità, le ho trovate tutte tracce davvero molto stimolanti e in linea con quella capacità di analisi e comprensione della società richiesta a chi oggi si appresta ad entrare nel mondo del lavoro e, più in generale, ad acquisire il pieno status di cittadino (con tutti i suoi diritti e i suoi doveri).  Allo stesso tempo però, questi temi necessitano di una preparazione culturale che persino io, a trent’anni suonati, faccio fatica a dare per acquisita e che lo stesso Zingales, con riferimento al tema di economia, ha messo in dubbio la scuola italiana riesca generalmente a fornire. Stando però alle risposte ricevute sulla sua pagina Facebook pare che gli eroi solitari – quegli insegnanti che, contro tutto e tutti, continuano a svolgere il proprio lavoro con passione, entusiasmo e competenza – siano molti di più di quanti, a prima vista, uno potesse immaginare. E le testimonianze di studenti ed ex studenti sui loro professori sembrano confermare questa impressione, amplificandone, se possibile, il portato emotivo.  Chissà quindi se tra qualche anno non potremmo dire che per una classe dirigente che ha miseramente fallito nel consegnare alle nuove generazioni un Paese in condizioni migliori, c’è stata una classe di insegnanti che ha consegnato una generazione migliore al suo Paese.

Immagine

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Sussidiarietà, volontariato e impresa sociale: riflessioni e contributi per l’Agenda Monti

L’Agenda Monti si pone l’obiettivo di “valorizzare il ruolo del volontariato” e riconosce l’importanza del “modello di impresa sociale” che l’Italia ha saputo sviluppare in questi anni e che “anche in Europa è guardato con interesse”. Sia sul piano dei servizi sociali territoriali che su quello (più ampio) del sistema sanitario nazionale si evidenzia poi la necessità di riconoscerne “l’importanza fondamentale” ma, allo stesso tempo, di promuoverne una maggiore sostenibilità strutturale attraverso il superamento della contrapposizione pubblico/privato e lo sviluppo di nuovi modelli organizzativi orientati ai principi di innovazione, efficienza e professionalità. Con riferimento alla centralità della persona e alla tutela dei soggetti più deboli, viene sottolineata infine l’opportunità di “un vero e proprio piano per l’autosufficienza”.

Sui temi sociali l’Agenda Monti sembra dunque offrire, più che improbabili soluzioni “chiavi in mano”, uno schema interpretativo – fatto di principi, valori e indirizzi strategici – che coniuga alcuni tratti distintivi dei più moderni sistemi di assistenza sociale: la pluralità degli attori (welfare mix) e la valorizzazione degli asset locali (welfare community).

Muovendo da tali premesse, ho provato di seguito a tradurre i principi dell’Agenda Monti in proposte operative che investono alcune questioni critiche del Terzo Settore e, più in generale, dei servizi sociali alla persona.

Volontariato e Servizio Civile Nazionale (SCN)

Negli ultimi anni si è assistito a un progressivo taglio dei fondi pubblici destinati al SCN. Un trend negativo che, nonostante gli sforzi del Ministro Riccardi, è continuato anche sotto il Governo Monti. Il Servizio Civile italiano è un programma che non ha pari a livello internazionale e che ha permesso a migliaia di ragazzi di vivere un’esperienza unica sia sul piano valoriale che formativo. Sembra evidente quindi l’opportunità di garantire all’iniziativa una soglia minima di continuità, anche per poterne programmare le attività in una prospettiva di medio-lungo termine, valorizzando le esperienze dei servizi civili regionali e gli apporti provenienti sia dal settore pubblico che da quello privato, ma evitando che il Servizio Civile si trasformi, in certi contesti, in un surrogato degli ammortizzatori sociali. Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , | Lascia un commento

Tra gioco, arte e innovazione sociale. La caccia al tesoro dello street artist Kenny Random a Padova

Ecco è uscita una nuova foto su facebook. Si, ma dove l’ha messo stavolta?!? Sembra il vicolo dietro Piazza Duomo. Ma no, dev’essere una laterale di Corso Milano… No, ecco i primi commenti, potrebbe essere in zona riviere,  dietro una muretta sopra l’argine di Riviera Mussato. Beh, se è così, da casa mia in bici ci metto meno dieci minuti. Dai, proviamo, tra l’altro è uno dei pezzi che preferisco. Prendo al volo il piumino, scendo i gradini a tre alla volta, salto sulla bici e via, “a tutta”, verso la mia destinazione. I calcoli sono giusti, anzi, ci metto meno, nove minuti e quaranta per l’esattezza.  Anche il posto è quello giusto ma, ahimé, del quadro è rimasta solo la colla a cui fino a qualche secondo fa era attaccato, sulla parete esterna di una cabina di qualche contatore o cavo elettrico. Vedo comunque che sono in buona compagnia. Un gruppetto di ragazzini in bici, probabilmente del liceo, e due ragazze in scooter, forse un po’ più grandi, tutti leggermente amareggiati,  ma in fondo contenti di averci almeno provato e aver preso parte a un’esperienza unica e, quasi certamente, indimenticabile. E poi dai, non è detta l’ultima parola, ne mancano ancora sei all’appello e magari uno di questi potrebbe essere proprio sotto casa. Continua a leggere

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

La mia idea per il Paese al Presidente Monti

CIMG2422

Hands On Italia, la mia “Idea per il Paese” è risultata tra le vincitrici della fase finale regionale della business plan competition organizzata dalla Fondazione ItaliaCamp.

Ora le 40 idee vincenti (2 per Regione) saranno presentate a gennaio in un’audizione speciale alla Presidenza del Consiglio e chissà che il Governo non decida di sostenere proprio la mia idea…

Di seguito una breve descrizione del progetto

Hands On Italia nasce con l’intento di collegare persone a buone cause e buone cause a persone. L’idea è di creare un’organizzazione che amplifichi, semplifichi e velocizzi i punti di contatto tra volontari, donatori, sponsor, aziende ed enti non profit, sfruttando tutte le potenzialità di internet.  L’obiettivo è di sviluppare un portale e una app che, grazie alla geolocalizzazione, permetteranno ai volontari di offrire ore di tempo libero e competenze (ITC, legale, marketing); a donatori, sponsor e aziende di devolvere merci, servizi e fondi; agli enti non profit di segnalare opportunità di volontariato, mettendo così in contatto domanda e offerta di solidarietà.  Contestualmente verranno offerti alle aziende servizi di pianificazione e gestione degli aspetti di responsabilità sociale d’impresa con focalizzazione sulle iniziative di volontariato per i dipendenti, atteso che – come testimoniano recenti studi – “servire la comunità serve all’impresa”. La mission di Hands on Italia è di favorire l’innovazione sociale e il rinnovamento della cultura della solidarietà. Una cultura che faccia breccia soprattutto tra i giovani, attraverso l’organizzazione di esperienze che rendano attrattivo e divertente l’impegno pro bono a favore della collettività.

Il portale Hands On Italia sarà presto on-line… Vi aspettiamo numerosi!

Pubblicato in Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , , , , | Lascia un commento